LE LUCI: OGGI DE GREGORI, SABATO ALL’OLIMPICO CON JOVANOTTI

LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA: GIOVEDI’ 7 LUGLIO incontra Francesco De Gregori sul palco del Traffic a Torino, SABATO 9 LUGLIO apre il concerto di Jovanotti allo Stadio Olimpico di Roma

“Ogni giovinezza ha il suo cantante, la voce che riesce a dare una forma alle incertezze, allo sgomento, all’amore, alle illusioni e alle paure, che ferma per tre minuti le nuvole in cielo, il tempo di dire: guarda, siamo noi. Se i ragazzi degli anni Settanta, quelli più sensibili, più vaghi e malinconici, si sono ritrovati nelle canzoni di Francesco De Gregori, in quei versi misteriosi che gli altri non capivano, ma che noi capivamo perfettamente, anche i ragazzi di oggi hanno finalmente trovato il loro interprete. Si chiama Vasco Brondi ed è di Ferrara, ma il suo nome d’artista sono “Le luci della centrale elettrica”. (Marco Lodoli)

A volte i sogni si realizzano, o così sembra. Per Vasco Brondi, ideatore del progetto artistico LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA, il 7 luglio sarà una data da ricordare, perché è quello il giorno in cui si consumerà l’incontro con uno dei suoi artisti preferiti di sempre, Francesco De Gregori. Vasco salirà infatti sul palco del Traffic Festival di Torino prima insieme alla sua band per una nuova tappa del suo tour “Per ora noi la chiameremo felicità” e, a seguire, per affiancare con Cristina Donà il grande Francesco De Gregori in una versione di “Viva l’Italia”. L’incontro musicale tra Francesco De Gregori e Vasco Brondi probabilmente non si esaurirà in un solo brano, ma è ancora presto per anticipare qualcosa che potrebbe invece essere una bella sorpresa, fortemente voluta dal direttore artistico del Traffic Festival, Max Casacci dei Subsonica.

Ma per Vasco Brondi non è ancora tutto: il tempo di riprendersi dall’emozione e il 9 luglio un altro momento importante, la prima volta in uno stadio, e che stadio. La curva sarà quella dei 25mila dello Stadio Olimpico di Roma, l’occasione, anch’essa unica, quella di suonare in apertura al concerto di Lorenzo Cherubini “Jovanotti”, che già lo aveva voluto in apertura alle date “indoor” del suo “Ora tour 2011”. Il ritrovarsi all’Olimpico è l’ulteriore conferma del grande rapporto di stima e rispetto che lega Vasco Brondi e Lorenzo Cherubini. A differenza delle date indoor, dove Vasco Brondi si presentava sul palco da solo con la sua chitarra, in questa data allo Stadio Olimpico di Roma sarà affiancato dalla band che lo accompagna nel suo tour estivo e che vede Lorenzo Corti alla chitarra, Giovanni Ferrario al basso e  Sebastiano de Gennaro alle percussioni.

Due momenti importanti, queste, le cui conferme arrivano a poche ore di distanza l’una dall’altra, e avvalorano quanto raccontava qualche tempo in un emozionante articolo lo scrittore Marco Lodoli. Articolo che proseguiva così:

“Brondi è un poeta, non c’è alcun dubbio, e come i veri poeti ha saputo rendere universale il male di vivere di questo preciso momento storico, ha collegato questa stagione all’eternità, questo disagio al disagio perenne della vita. Le parole stanno incollate con lo sputo, non c’è alcuna possibilità di seguire un filo logico, narrativo, è un puro accumulo di immagini: purissimo, perché la fiamma azzurra che nasce da questa catasta verbale illumina le notti sbandate di una generazione, ci fa vedere incidenti stradali, vite precarie, stanze disfatte, siringhe e stagnole, amori grandi, cuori sfasciati dalla speranza, centri commerciali, vialoni anonimi, discorsi che si sciolgono nel nulla.[…] Se avete vent’anni, se avete un figlio di vent’anni, se non avete vent’anni ma dentro qualcosa ancora scalpita e tira calci, se ancora la vita, così spersa e frantumata com’è oggi, a volte vi inumidisce gli occhi, allora ascoltate Vasco Brondi”.

Vasco Brondi è nato a Ferrara, il suo nome d’artista sono “Le luci della centrale elettrica”. Ha pubblicato due CD, ”Canzoni per spiagge deturpate” nel 2008, “Per ora noi la chiameremo felicità”, uscito quest’autunno e, a nome Vasco Brondi, il libro “Che cosa racconteremo di questi cazzo di anni zero” per Baldini Castoldi Dalai. Queste sono le prossime date del suo tour:

07/07-TORINO Traffic Festival
09/09-ROMA Stadio Olimpico (opening Jovanotti)
08/07 –CONSELVE (PD) Extempora festival
15/07-GENOVA Villa Bombrini
16/07-MANTOVA Arci
22/07 –MILANO Carroponte
23/07 –CODROIPO (UD) La Notte della Tempesta
30/07 –ANCONA Mole Vanvitelliana
05/08 –CASSINO (FR) Eqofestival
07/08 –FILAGO (BG) Filagosto
18/08 –BRESCIA Festa di Radio Onda d’Urto
26/08 –SCHIO (VI) Mararock
03/09 –VERONA Teatro Romano
04/09 –TERNI Festa Democratica