“I nostri corpi celesti”: altro video per Le luci della centrale

In tour con Lorenzo Jovanotti Cherubini, ospite di XL, venerdì 15 aprile, al Festival Internazionale di giornalismo di Perugia, VASCO BRONDI, ovvero LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA, regala ai lettori di XL, l’esclusiva del video: I NOSTRI CORPI CELESTI.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO SUL SITO DI REPUBBLICA XL


La presentazione del video I nostri corpi celesti, scritta dal regista Luca Lumaca:

«Il video è un affresco creato in animazione della società che ci circonda. Una successione apparentemente slegata di scene di consumismo, guerra, rivolta, degrado, ecc…, che evidenzia i tempi cupi in cui siamo immersi dagli anni ottanta ad oggi. Un blob di eventi che viviamo da spettatori e che grazie all’informazione dei mass media abbiamo sotto gli occhi quotidianamente, tanto che ormai ce ne siamo abituati. Bianco e nero disegnano così una realtà contemporanea popolata da ombre, la tecnica dell’animazione si incentra proprio sulle sagome che si creano per effetto della luce. Che sia quella solare che si espande in un cielo di giorno oppure quella artificiale di uno studio televisivo o del faro di una volante della polizia nella notte. Volutamente creato in linea con la poetica dei testi di Vasco Brondi, fatti di un’attualità disarmante di cieli grigi da fumo di ciminiere e del vivere a ridosso di zone industriali nella periferia globalizzata identica ormai a tutte le longitudini e latitudini. Legato al suo modo di scrittura composta da successioni di frasi, come tanti quadretti che compongono un’opera di insieme. Inoltre lo stile in cui è realizzato il clip vuole essere un omaggio al lavoro di Charlotte “Lotte” Reiniger animatrice tedesca, autrice del primo lungometraggio di animazione creato al mondo, datato 1926. Il video riprende, in chiave moderna e con tecniche digitali, la sua intera produzione realizzata con le silhouettes e la macchina da presa nella prima metà del secolo scorso».

Artista: Le luci della centrale elettrica
Regia e Soggetto: Luca Lumaca
Album: Per ora noi la chiameremo felicità
Etichetta: Tempesta
Autore: Vasco Brondi
Edizioni: EMI Music Publishing / Gibilterra
Durata: 2 minuti e 07 secondi
Anno: 2011